Home Page di San Giovanni BiancoFrazioni di San Giovanni BiancoCenni Storici di San Giovanni BiancoManifestazioni e Eventi a San Giovanni BiancoNumeri Utili di San Giovanni Bianco
Carattere medio Carattere grande


 
News San Giovanni Bianco Le News di San Giovanni Bianco
articoli e news di San Giovanni Bianco dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a San Giovanni Bianco Trekking escursioni a San Giovanni Bianco
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di San Giovanni Bianco e dintorni
Cartoline Antiche San Giovanni BiancoCartoline antiche di San Giovanni Bianco
Alcune cartoline antiche dalla collezione di Elio Gianoli....
Libri su San Giovanni Bianco Bibliografia San Giovanni Bianco
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Museo di ArlecchinoMuseo di Arlecchino
La casa Museo di Arlecchino si trova nel borgo medioevale di Oneta a San Giovanni Bianco
Oneta Borgo antico di San Giovanni BiancoOneta, Borgo Antico
Appena sopra l’abitato di San Giovanni Bianco, la vecchia mulattiera conduce ad Oneta, dove la tradizione individua la casa natale di Arlecchino.
Grumo Borgo di San Giovanni BiancoBorgo di Grumo
è raggiungibile con una comoda carreggiabile asfaltata di circa 3 km che si stacca, in corrispondenza di San Pietro d'Orzio.
La Sacra Spina di San Giovanni BiancoLa Sacra Spina
La Sacra Reliquia e' quindi da tempo segno di una profonda devozione popolare che dura tutt'ora e che vede coinvolta oltre alla popolazione di San Giovanni Bianco, tutta la valle...
Carlo CeresaCarlo Ceresa
Nato a San Giovanni Bianco nel 1609 da Ambrogio Ceresa della Valsassina e Caterina Maurizio di Oltre il Colle, Carlo Ceresa a diciannove anni gia' dipingeva pale d'altare..
organi antichi della Valle Brembana
Organo Giudici e Sgritta 1863...
Panoramiche San Giovanni BiancoPanoramiche San Giovanni Bianco
Le piu' belle cartoline di San Giovanni Bianco
Biblioteca Comunale di San Giovanni Bianco Biblioteca Comunale di San Giovanni Bianco
Orari, Staff, Servizi e regolamenti, Periodici, Cenni storici, Eventi..
Volontari del Soccorso AlpinoVolontari del Soccorso Alpino San Giovanni Bianco
Salvaguardiamo il territorio con azioni di protezione civile e ricerca di superficie.
Manifestazioni Estate 2015 a San Giovanni Bianco


Reportages eventi e manifestazioni a San Giovanni Bianco - PAGINA 1
Appena sopra l’abitato di San Giovanni Bianco, la vecchia mulattiera conduce ad Oneta, dove la tradizione individua la casa natale di Arlecchino. Un pugno di case antiche, alcune delle quali restaurate nel rispetto della struttura originaria, contribuiscono a dare alla contrada un’atmosfera d'altri tempi che si respira pienamente percorrendo le anguste vie porticate, sui cui si affacciano rustici portali in pietra, ballatoi in legno intagliato, strette finestre protette da inferriate. Interessante anche la chiesetta del Carmine, che custodisce alcune tele del Ceresa e vari affreschi: una deliziosa Madonna con Bambino collocata in sagrestia e altri soggetti effigiati sulle pareti dell’austero porticato, tra cui un San Giovanni Battista e un grande San Cristoforo, posto a protezione dei viandanti lungo la via Mercatorum.....


Sabato 1 Aprile l'illuminazione caratteristica del paese di San Giovanni Bianco, i falò e i fuochi d'artificio. Uno spettacolo pirotecnico con finale assordante, affidato alla ditta Harmonia Mundi Fireworks di Treviglio...........


L'oratorio di San Giovanni Bianco, in collaborazione con il Lab-oratorio teatrale, i Volontari del soccorso, hanno organizzato, con il contributo della Pro loco, il tradizionale Carnevale. La sfilata di San Giovanni Bianco da alcuni anni apre di fatto il Carnevale in terra bergamasca, anticipando le feste degli altri paesi. E non potrebbe essere altrimenti visto che proprio qui, nella frazione Oneta, c’è la «Casa di Arlecchino», per tradizione o leggenda, considerata la patria da cui prese le mosse un attore interprete della maschera multicolore bergamasca. Partenza sfilata ore 14.00 dai giardini pubblici...............


Nella notte nevosa... percorrendo l'antica Via Priula di San Giovanni Bianco... sempre bello il mio paesello!!........


Dal 1932 non si avverava il miracolo: la Sacra Spina, venerata come parte della corona di spine posata sulla testa di Gesù Cristo, è “fiorita”. In occasione del Venerdì Santo, che quest’anno è coinciso con la festa dell’Annunciazione (25 marzo). La Chiesa di Bergamo ha riconosciuto l’avvenimento dopo l’attenta analisi di un gruppo di studiosi........


Sabato 12 Marzo l'illuminazione caratteristica del paese di San Giovanni Bianco, i falò e i fuochi d'artificio. Uno spettacolo pirotecnico con finale assordante, affidato ditta Harmonia Mundi Fireworks di Treviglio. Il programma prevede oggi alle ore 15.00 Solenne Processione con la Reliquia della S. Spina presieduta da Cardinale Dionigi Tettamanzi arcivescovo di Milano; alle ore 18.00 Solenne Pontificale presieduto da Padre Giordano Rota abate del Monastero Benedettino di Pontida......


L'oratorio di San Giovanni Bianco, in collaborazione con il Lab-oratorio teatrale, i Volontari del soccorso e il gruppo Arlechì e chi oter Zani so fradei, hanno organizzato, con il contributo della Pro loco, il tradizionale Carnevale. La sfilata di San Giovanni Bianco da alcuni anni apre di fatto il Carnevale in terra bergamasca, anticipando le feste degli altri paesi.....


Si è tenuta ad Oneta di San Giovanni Bianco la 2^ edizione della manifestazione "Suoni Colori Sapori a casa di Arlecchino". L'amministrazione Comunale e i residenti della frazione di Oneta hanno organizzato una serie di eventi all'interno del borgo che ospita la Casa di Arlecchino. In particolare si sono svolte visite guidate con partenza da Piazzale Alpini, lungo la pista ciclabile e la via Mercatorum che hanno condotto nella piazza di Oneta. Nelle vie della frazione e in spazi verdi erano presenti una trentina di stand con prodotti tipici locali e di artigianato. Si sono svolti pure animazioni e laboratori per bambini, oltre a musica popolare........


Il saio, custodito dai francescani ad Assisi, è stato consegnato dalla monache Clarisse ai parrocchiani di San Giovanni Bianco, insieme al certificato di autenticità. Si tratta, infatti, di una reliquia denominata di 1° grado, ovvero venuta sicuramente a contatto diretto con il Santo. Dopo la cerimonia, la delegazione, guidata dal parroco don Giovan Battista Galizzi, ha raggiunto la Cappella della Verna (qui è custodito, invece, un altro saio indossato da San Francesco nel 1224, quando ricevette le stigmate), dove è stata accesa la Lampada della pace che, insieme alla reliquia, arriverà oggi, dopo aver percorso 650 chilometri e' stata portata a San Pietro d’Orzio (la frazione prima di Costa San Gallo) scortata dalla staffetta in bike. Il corteo da San Pietro si e' diretto alla volta del santuario dove si e' svolta la cerimonia di consegna della reliquia, con le parole del parroco don Giovan Battista Galizzi... ........


Il Gruppo Politiche Giovanili del Comune, propone la serata "Not(t)e e/a colori a San Giovanni Bianco". Si comincia alle 19.00 nelle piazze e lungo le vie del Paese, musica con gli ElectroVox, col Tributo acustico a Bob Dylan, con gli Artide, i Blu Rocs e i Folk Macc. Dalle musiche popolari dei Diamantini che invitano alle danze, passando per le melodie di Flavio si giunge al Rock elegante dei Convention e al ritmo travolgente della musica Ska degli Orobians. Lungo il percorso, da una piazza all'altra si scopre e si gusta i sapori di alcuni prodotti locali e poi, appagati l'udito e il gusto. Non abbiamo certamente tralasciato i bambini: per loro, dalle ore 20.00, laboratori creativi, Truccabimbi e un piccolo Luna Park. E per non dimenticare questa magica serata.........


Le istituzioni ed Enel Green Power ha inaugurato i 600 metri di pista realizzati sopra il canale di derivazione della diga sul Brembo. Il nuovo tracciato consente di collegarsi con la pista ciclabile che arriva dal ponte delle Tre Croci al Villaggio. Un tratto alternativo a quello principale che, invece, prosegue sull’ex sedime ferroviario fino al piazzale mercato. Grazie all’intervento di Enel si è riusciti ad aggirare il cortile proseguendo sul canale fino al ponte dei Frati (davanti al palasport). Da qui poi si pedala sul Lungobrembo verso il centro del paese. I lavori di copertura del canale (in calcestruzzo con materiale a grana più grossa, resistenti al tempo) sono costati 80 mila euro ma rientrano nel ben più costoso intervento di rinnovamento della centrale idroelettrica di Enel, denominata di San Pietro d’Orzio (risalente al 1925), per un costo di 7 milioni e 300 mila euro. «Sono stati sostituiti integralmente i cinque gruppi di generazione, è stato installato un nuovo sistema di diagnostica per la manutenzione, quindi sono stati realizzati interventi di consolidamento e messa in sicurezza idraulica e delle condotte forzate».........


Sabato 25 aprile, dalle ore 8.45, a San Giovanni Bianco, si e' svolta la celebrazione del 70° anniversario della Liberazione, cerimonia, con discorsi e deposizione della corona d’alloro al monumento dei Caduti. L’evento è organizzato dal Comune e dall’ANPI della Valle Brembana, presenti i partigiani Giuseppe Giupponi, Pierina Vitali e Ferruccio Milesi, il sindaco Marco Milesi con la giunta comunale, gli alpini, i fanti di San Gallo, gli avieri. e i carabinieri.......


L'oratorio di San Giovanni Bianco, in collaborazione con il Lab-oratorio teatrale, i Volontari del soccorso e il gruppo Arlechì e chi oter Zani so fradei, hanno organizzato, con il contributo della Pro loco, il tradizionale Carnevale. La sfilata di San Giovanni Bianco da alcuni anni apre di fatto il Carnevale in terra bergamasca, anticipando le feste degli altri paesi. E non potrebbe essere altrimenti visto che proprio qui, nella frazione Oneta, c’è la «Casa di Arlecchino», per tradizione o leggenda, considerata la patria da cui prese le mosse un attore interprete della maschera multicolore bergamasca. Partenza sfilata ore 14.00 dai giardini pubblici.......


Nel teatro dell'oratorio di San Giovanni Bianco si è svolta ieri sera, sabato, la seconda edizione de "La corrida". I 12 partecipanti erano provenienti un po' da tutta la provincia, fra cui Bergamo, San Pellegrino Terme e naturalmente San Giovanni Bianco. Anche se per lo più si è trattato di esibizioni canore, non sono mancate performance di batteria, musical, danza.....


Con il mercatino di Natale ("Christkindlmarkt"), nel centro di San Giovanni Bainco ogni anno l'aria si riempie di profumi di vin brulé e biscotti tipici. I cori di Natale davanti sul viale della stazione danno un ultimo tocco all'atmosfera. Negli occhi dei bambini si legge l'attesa gioiosa delle feste di Natale......


Domenica scorsa si e' inaugurato il manto in erba sintetica a Briolo, importante investimento che il Comune di San Giovanni Bianco riesce dopo gli anni di crisi e lo si e' fatto per le nuove generazioni, come segnale forte di ripresa». L’inaugurazione si e' svolta alle ore 11 con un triangolare di calcio tra amministratori pubblici, forze dell’ordine e vecchie glorie del calcio sangiovannese. «Su quel campo disputano partite e si allenano 160 ragazzi – continua il sindaco – e, in pratica, il manto erboso scompariva dopo un mese lasciando spazio solo al fango. Da tempo, ormai, non era più adeguato». Da qui la convenzione - Valli Brembana e Imagna che il Comune ha siglato con l’Associazione calcistica di San Giovanni Bianco che, con un intervento di 400 mila euro e lavori da giugno a settembre, ha realizzato l’opera. «L’Associazione – prosegue il sindaco – ha aperto un mutuo con il credito sportivo. Il Comune verserà alla stessa ogni anno e per dieci anni, 34 mila euro, proprio per far fronte a tale spesa. Il campo è lì da vedere, con un manto in erba sintetica di ultima generazione. Potrà ospitare sia partite sia allenamenti»....


Anche quest'anno il Gruppo Politiche Giovanili del Comune, propone la serata "Not(t)e e/a colori a San Giovanni Bianco". Si comincia alle 19.00 con D.J. Gnec e poi, a seguire, nelle piazze e lungo le vie del Paese, musica con gli ElectroVox, col Tributo acustico a Bob Dylan, con gli Artide, i Blu Rocs e i Folk Macc. Dalle musiche popolari dei Diamantini che invitano alle danze, passando per le melodie di Flavio si giunge al Rock elegante dei Convention e al ritmo travolgente della musica Ska degli Orobians. Il tutto condito dalle fiamme della "Donna del Fuoco" e dalle immagini di cartoline e di lavori di un tempo passato (di Elio Gianoli e Giancarlo Bonzi) proiettate sulla facciata di Palazzo Boselli. Lungo il percorso, da una piazza all'altra si scopre e si gusta i sapori di alcuni prodotti locali e poi, appagati l'udito e il gusto, si affine la vista visitando, presso la Casa Ceresa, la mostra di quadri dell'indimenticabile Filippo Alcaini. Non abbiamo certamente tralasciato i bambini: per loro, dalle ore 20.00, laboratori creativi, Truccabimbi e un piccolo Luna Park. E per non dimenticare questa magica serata...


Il Monte Ronco (conosciuto come Molinasco, 1.176 metri), al confine tra San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme. La festa della Montagna, organizzata dagli alpini di San Giovanni Bianco e Camerata Cornello con la classica passeggiata delle Famiglie, una non competitiva aperta a tutti. Alle ore 11.00 si e' svolta la S.Messa nella cappelletta sotto la croce con la partecipazione del coro Figli di Nessuno. A mezzogiorno distribuzione del rancio al rifugio, quindi alle 13,30 si sono svolte le premiazioni della gara e giochi per i più piccoli e i riconoscimenti. La Baita degli Alpini e' un punto di riferimento per le gite delle famiglie, e ogni festività viene aperta dai soci per fare da appoggio agli escursionisti di passaggio»......


Una mostra antologica (ingresso libero) organizzata dal Centro storico Valle Brembana «Felice Riceputi» con i comuni di Dossena e San Giovanni Bianco e il patrocinio della Comunità montana a Casa Ceresa, che si e' aperta venerdi' offre un’occasione per riscoprire questo artista attraverso 116 tele in cui si legge un cammino ricco, e radici profonde nei costumi e nella storia della valle. Nella corposa scelta di dipinti che si possono vedere a San Giovanni fino al 24 agosto (feriali ore 17-21, festivi anche 10-12) ci sono sì elementi del paesaggio ma spesso associati a maschere della commedia dell’arte, leggende, magia, una profonda sensibilità ecologica, aspetti di pietà popolare.......


L’ANPI Valle Brembana in occasione del 70° Anniversario dei tragici fatti di Cantiglio ha proposto un programma di eventi e manifestazioni per non dimenticare quanto successo e per sottolineare ancora una volta la fondamentale importanza di quella delicata fase per la nostra Italia. L’Amministrazione Comunale di San Giovanni Bianco ha voluto collaborare alle celebrazioni a ricordo di quei giorni, esprimendo il proprio attivo e pieno sostegno di quei valori che hanno contraddistinto la Resistenza, fatti propri poi nella nostra Costituzione. Le celebrazioni sono iniziate venerdi 29 Novembre presso la sala Polivalente “Mario Giupponi” di San Giovanni Bianco con uno spettacolo di musiche, letture ed immagini sulla Resistenza, con la cantautrice Valentina Facchini........


La banda musicale di San Giovanni Bianco compie 80 anni. Ottant’anni durante i quali ha contribuito ad animare la vita civile e religiosa del paese. Stasera, alle 20,30, nel teatro dell’oratorio terrà un concerto celebrativo, aperto a tutti. Si inizierà con i bambini che quest’anno hanno iniziato i corsi, quindi la Junior band e, infine, i brani che saranno proposti da tutta la banda. Nata nel 1903 per iniziativa del notaio Rho, si sciolse solo dopo un anno per motivi sconosciuti. Venne di nuovo fondata nel 1933 dal maestro Giuseppe Ghilardi a cui poi la banda venne intitolata nel 1989...........


La tradizionale festa al santuario di Costa San Gallo di San Giovanni Bianco per la ricorrenza dell’apparizione della Beata Vergine Maria e la trasudazione di sangue dal quadro miracoloso. Ogni anno, in occasione del 4 e 5 agosto la parrocchia di San Gallo e “Gli amici del santuario” allestiscono la festa che richiama tanti pellegrini............


Il Monte Ronco (conosciuto come Molinasco, 1.176 metri), al confine tra San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme. La festa della Montagna, organizzata dagli alpini di San Giovanni Bianco e Camerata Cornello con la classica passeggiata delle Famiglie, una non competitiva aperta a tutti. Alle ore 11.00 si e' svolta la S.Messa nella cappelletta sotto la croce, celebrata da Don Luigi Manenti parroco di San Giovanni Bianco, con la partecipazione del coro Figli di Nessuno. A mezzogiorno distribuzione del rancio al rifugio, quindi alle 13,30 si sono svolte le premiazioni della gara e giochi per i più piccoli e i riconoscimenti. La Baita degli Alpini e' un punto di riferimento per le gite delle famiglie, e ogni festività viene aperta dai soci per fare da appoggio agli escursionisti di passaggio»..........


Centotrenta i runner del cielo che si sono presentati al via: il percorso, già di per sé duro, è stato reso impervio dalla pioggia battente. Da scalare nella prima fase la salita di oltre 1.400 metri di dislivello alla vetta del Cancervio, quindi, dopo una breve discesa, altri 400 metri per raggiungere la cima del Venturosa, ambedue le montagne nascoste tra le nubi. Via comunque di corsa verso la montagna ed è già nella salita alla Pianca che prende corpo la fisionomia della classifica finale. Al controllo in questa località transita in prima posizione Brunod seguito da Paolo Gotti dell’Altitude Race a breve distanza. Più staccati Massimo Colombo del Valmadrera Flavio Tomelleri della Recastello e Luca Carrara della New Sport.........


La Manifestazione, che ormai è diventata un "classico" dellesposizione delle moto d'epoca in Valle Brembana. Organizzata dagli Amici delle moto d'epoca di San Giovanni Bianco. Il tragitto del 2° raduno ha coinvolto i paesi di Camerata Cornello e Piazza Brembana con i vari ristori... ......


Sfilata di Moda al Teatro dell'Oratorio di San Giovanni Bianco, organizzato dai commercianti in collaborazione con il Comune......