Home Page di Oltre il ColleFrazioni di Oltre il ColleCenni Storici di Oltre il ColleManifestazioni e Eventi a Oltre il ColleNumeri Utili di Oltre il Colle
Carattere medio Carattere grande


 
News Oltre il Colle Le News di Oltre il Colle
articoli e news di Oltre il Colle Zambla e Zorzone dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a Oltre il Colle Trekking escursioni a Oltre il Colle
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di Oltre il Colle
Sci-Alpinismo a Oltre il Colle Scialpinismo Oltre il Colle
Reportages Prealpi Orobie in scialpinistica a Oltre il Colle.. Menna, Arera, Grem e Alben
Libri su Oltre il Colle Bibliografia Oltre il Colle
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
La Mostra Mineralogica di Zorzone e' stata inaugurata nel 1994, sebbene fin dal 1970 esisteva in embrione in un locale privato. E'sita nei locali dell'ex Scuole Elementare di Zorzone. L'idea di concepire il Museo e' sorta dall'intenzione di ricordare l'attivita' lavorativa principale di tutto il comune di Oltre il Colle, attivita' cessata nel 1980 con la chiusura delle Miniere.
Anello di sci nordico a Zambla alta Sci nordico a Zambla alta
In località Pian della Palla e Colli di Zambla a quota 1256. Anelli di Km 3 (tecnica), Km 6 (facile), Km 8 (facile), Km 16 (impegnativo). Due piste di Km 7,5 e Km 5 omologate FISI. Assistenza tecnica, locali sciolinatura e scuola sci. Locali per sciolinatura e assistenza tecnica...
organi antichi della Valle Brembana
Organo Carlo Bossi 1804...
La Valle Serina La Valle Serina
offre un ben strano biglietto da visita al suo Visitatore un "orrido" come si usa dire in queste conformazioni ambientali: pareti rocciose e buie stilanti di acque che nei mesi freddi danno origine a lucenti stallattiti iridescenti ai raggi del sole, strapiombanti nel terreno che scorre a volte chiaccherino a volte turbolento giu' nel fondo Valle...
Storie Antiche popolari di Oltre il Colle Storie Antiche popolari di Oltre il Colle
Il Serpente con le Ali. Sembrava un piccolo bimbo in fasce, lungo non più di mezzo metro, invece era uno strano mostriciattolo difficilmente definibile..
Itinerario al Sentiero dei Fiori Sentiero dei Fiori
ll "Sentiero dei Fiori" e' uno fra i piu' interessanti itinerari naturalistici delle Prealpi Bergamasche lungo il quale alla grandiosita' del paesaggio s'aggiungono rare e spettacolari fioriture di inattesa e sorprendente bellezza e di insuperabile valore botanico..
Itinerario naturalistico della Valle Parina Valle Parina
Una valle nascosta attraversata da un solo sentiero, che percorre il letto di un torrente che ha scavato nei secoli un fantastico orrido. Questa è la Val Parina, una valle da non dimenticare posta tra Oltre il Colle, Dossena e Camerata Cornello...
Itinerario al Rifugio Capanna 2000 Itinerario al Rifugio Capanna 2000 - Alpe Arera
Il Rifugio Capanna 2000 è posto ai piedi del massiccio del Monte Arera (m. 2512) in posizione panoramica e soleggiata...
Itinerario per il Pizzo Arera Itinerario per il Pizzo Arera
La maestosa cupola del Pizzo Arera, ben visibile anche dalla pianura bergamasca, una cima di particolare importanza nell'arco prealpino...
Itinerario per il Monte Alben Itinerario per il Monte Alben
Grande scogliera dolomitica a forma di ferro di cavallo, il Monte Alben si eleva sulle vaste praterie che lo fasciano ad occidente, mentre il, versante orientale cade dirupato sulla Valle del Riso...
Statuto di Oltre il Colle del 1610 Statuto di Oltre il Colle del 1610 tratto dai Quaderni Brembani di Tarcisio Bottani.
Indice escursioni a Oltre il Colle - Escursioni trekking sentieri percorsi itinerari - PAGINA 1

Il trio sangiovannese: alvin, Ivan e valanga sulla vetta del Grem (2.049 m s.l.m.) dal Passo di Zambla. Fino a 1.650 m non ci sono problemi, il terreno e' privo di neve e si percorre il traverso sentiero che porta ai pascoli, dove ancora oggi sono visibili gli scarichi delle miniere di calamina. Dopo la baita di Grem (1650 m) iniziano i problemi, la pioggia dei giorni scorsi a reso la neve dai 1.650 ai 1.900 m una lastra di ghiaccio, pericolosissima.. non si stava in pedi, e qui che indossiamo i ramponi che l'alvin si era prudentemente portato nello zaino.......


Settembre inizia con una giornata versione de luxe, sarebbe l'ideale per raggiungere la vetta panoramicissima dell'Arera, sfrutto invece l'occasione per accompagnare mio cognato a fare giro girotondo sul favoloso sentiero 244 del Periplo, un tracciato che permette di scoprire ambienti di una grandiosità inimmaginabile, soprattutto sul versante nord si sfiorano e ci si immerge in vere cattedrali di roccia, quest'anno adagiate sopra ancor numerosi e abbondanti accumuli nevosi dello scorso inverno. Il sentiero è per escursionisti esperti e presenta alcuni modesti passaggi attrezzati con funi, nonchè alcuni canali e pendii scoscesi da affrontare con adeguata dose di attenzione, ma nel complesso è ben percorribile senza eccessive difficoltà: un viaggio che lascia un'impronta indelebile, l'Arera mostra tutta la sua maestosità senza temere confronto alcuno........


Stamattina sono andato a fare un giretto mattutino sull'Alben prima del lavoro. Che dire? Complimenti a chi ha realizzato la ferrata.La prima (breve) parte è una ravanata su terra smossa, ma la seconda parte (decisamente più lunga) io l'ho trovata molto bella e soprattutto molto ben pensata. Dopo la cengia ascendente la roccia è ottima, anche se si vede la novità e qualcosa deve ancora pulirsi (occhio quindi a cosa si tira). La linea è logica, alpinistica nel cercare i punti di minore difficoltà, ma la verticalità e l'esposizione si fanno sentire. Ho provato a salire senza usare il cavo se non per assicurazione e limitando l'uso degli infissi agli appoggi se necessari, e l'ho trovata divertente e tutt'altro che banale!.........


Stamattina solo innoque velature .. finalmente il tempo ci consente un'escursione!! meta il monte Alben.. fino alla cima .. quella vera. prima di partire uno sguardo alle fioriture di botton d'oro nei pressi dl passo di Zambla......


Qualche scatto dall'Alpe Arera: le copiose nevicate e relativo alto rischio valanghe non consentono troppe divagazioni ecco perciò che la meta diventa il rifugio Capanna 2000. Innevamento super e vento a tratti sferzante: per essere il primo giorno di primavera è ancora tutto decisamente molto bianco.............


Come tradizione la sera di Natale ci si ritrova per una passeggiata notturna. Purtroppo però quest’anno il meteo del giorno di Natale non è per nulla buono e così decidiamo di rimandare il tutto al giorno di Santo Stefano La meta è il rifugio Capanna 2000 che raggiungiamo nel pomeriggio sferzati da un fortissimo vento e sopra le nuvole che arrivano a circa 1000 m di quota. Con Andrea si decide di proseguire verso l’Arera, ma poco sotto l’Antecima ci fermiamo per ammirare il tramonto e perché il vento è troppo forte per proseguire. Dopo aver assistito ad un tramonto ancora una volta eccezionale ci rintaniamo nel rifugio dove ci aspettano gli altri amici per la merenda e poi giù sul sentiero illuminato da una Luna splendente..........


Partenza da La Plassa, primo tratto di strada ghiacciato, allora prendo alcune scorciatoie, al parcheggio (a 1600 m nei pressi del Rif. Saba) mi ciaspolo eseguo la traccia che sale sullo spallone sino a Capanna 2000. Dopo essermi ramponato proseguo verso la vetta ma la neve si fa sempre più primaverile, per fortuna qualcuno mi ha già preceduto facilitandomi la progressione. Giornata anche troppo calda al Rifugio Capanna 2000 ha fatto una temperatura max di quasi 12°C. Ritorno seguendo interamente la strada battuta dl gatto delle nevi...........


Dopo parecchio tempo che questa gita mi "stuzzica" è finalmente arrivata l'occasione di svolgerla con la compagnia di Matu e Ser59 Forse, viste le belle condizioni della neve, non era male andare a cacciarsi in qualche "famoso" canale rembano ma la novità di questo giro ci attira di più Lasciata l'auto a Zorzone risaliamo la lunga e selvaggia val Vedra fino al Passo del Vindiolo (credo ) da dove inizia la cavalcata della facile cresta che ci porta sul monte Vetro e sul Vindiolo. Poi si prosegue con difficoltà leggermente maggiori per un paio di tratti con rocce, fino al Pizzo e quindi al Menna. Presenti due tratti di facile arrampicata (I grado) e alcuni (pochi) tratti con neve. L'unico passaggio FBL è una cengia che passa a nord dove la neve dura constringe a stare molto attenti. Dalla vetta del Menna scendiamo al MAGA per il pranzo e poi torniamo a Zorzone.........


E’ una splendida giornata di fine ottobre e decidiamo di fare un reportage sull’energia. Considerato che a Zorzone, frazione di Oltre il Colle, esiste una turbina per la produzione “privata“ di energia elettrica, di buon mattino ci rechiamo sul posto ma giunti nei pressi dove è posizionata la turbina, il nostro interesse si sposta su di un’apertura di una galleria delle vecchie miniere ci avviciniamo e non notando nessun divieto decidiamo di addentrarci per vedere da vicino cosa ci possono riservare. La nostra curiosità è ripagata dalla meraviglia che potrete gustarvi in questo reportage. Le ultime miniere della Valvedra sono state aperte nel 1970 e definitivamente chiuse nel 1982, mentre le prime risalgono all’epoca romana 400/500 D.C. Dalle miniere venivano estratti blenda e galena minerali che servono per lo zinco e il piombo........


Memore degli ampi panorami goduti nell'escursione da Roncobello nell'ottobre 2011, con l'intenzione di riviverli in questa giornata, ho voluto salire nuovamente il Menna ma stavolta sperimentando il percorso da Zorzone. Le previsioni paiono ottimistiche sia pur con qualche riserva per possibili stratificazioni medio-alte. Confidando nella buona sorte, parto da San Giovanni Bianco di buon'ora per portarmi ai piedi del sentiero 234 che conduce per l'appunto al Menna passando dal bivacco MAGA.....


Una delle zone piu' belle e panoramiche dell'alta Val Serina, sulle pendici del Monte Grem tra pascoli e baite del Belvedere e alta Val Luchera. La zona la conosco bene, quest'inverno l'ho percorsa con il manto bianco: .. la ciaspolata della Candelora a Zambla Alta, e allora perche' non in autunno! IvanG per l'occasione prenota una mezza giornata di ferie e il duo sangiovannese riprende l'alba in questi pascoli con vista su Zambla e Oltre il Colle.. approffitando degli ultimi giorni di bel tempo e di clima gradevole.......


Partimo io e Paola da Oltre il colle, tardi dopo una bella colonna per la valbrembana, appena iniziato il sentiero ci aspetta un bel faggio con tanta ombra......