Home Page di BranziFrazioni di BranziCenni Storici di BranziManifestazioni e Eventi a BranziNumeri Utili di Branzi
Carattere medio Carattere grande


 
Le fotografie in alta risoluzione di Valleve Le Fotografie di Branzi
Archivio fotografico di Branzi
News Branzi Le News di Branzi
articoli e news di Branzi dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a Branzi Trekking escursioni a Branzi
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni su sentieri a Branzi e dintorni
Branzi cartoline a confronto Branzi ieri e oggi
Cartoline a confronto, come era Branzi tempo fa..
Libri su Branzi Bibliografia Branzi
realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Libri su Branzi Bibliografia Branzi
realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Sciare nel Comprensorio BremboskiBremboski
Sciare nel comprensorio sciistico Bremboski in alta Val Brembana - Foppolo - Carona - San Simone Le piste bremboski più note sono la Montebello e la Valgussera. Alcuni tracciati sono omologati per gare italiane ed internazionali.
Anello di sci nordico a Branzi Sci nordico a Branzi
Piste di fondo 3 (1 media – 2 difficili) per complessivi km 5. In località Gardata, alla periferia sud del paese. Anelli di km 3, 3.5, e 5 che si sviluppano nei pressi dell’abitato e in vicinanza del campeggio S. Simone in località Isola di Fondra. Mediamente impegnative...
Formaggio Branzi Formaggio Branzi
Il formaggio grasso dei Branzi (formaggio branzi) era prodotto durante l'estate sugli alti pascoli dei bacini di Val di Foppolo, Val di Carona e di altre valli limitrofe.
Cave e lavorazione dell'Ardesia a Branzi Cave Ardesia a Branzi
L'uomo della montagna da sempre imparo' a vivere di quanto la montagna poteva offrire per la vita...
Ufficio Postale di Branzi Ufficio Postale
Orari e Servizi disponibili nell'Ufficio PT di Branzi.
Branzi e' un centro turistico molto frequentato sia nella stagione estiva che in quella invernale come ritrovo degli sciatori che trequentano le stazioni di Foppolo, San Simone e Carona. Il paese, ben articolato nella distribuzione di piazzette e slarghi, con negozi e locali accoglienti, invita infatti a rallentare per la curiosita' dei particolari e suggerisce la sosta che viene solitamente premiata dalla genuinita' dei prodotti che qui si offrono. Il formaggio sopratutto, quel "Branzi"che, col burro nostrano, da alla polenta Taragna il gusto tipico delle migliori essenze dei pascoli alpini. C'è comunque qualche altro segreto nella preparazione di questo piatto che a Branzi e' piu' appetitoso che altrove e fa sempre registrare prenotazioni di intere comitive presso i locali che lo servono.

L'appuntamento per eccellenza e' nella prima Domenica di Settembre, che coincide con la festa della Madonna del Rosario ed e' l'ultimo ritrovo dei pastori prima della chiusura degli alpeggi di monte. Appena a monte del paese si aprono le cave di "piöde", usate sopratutto per la copertura dei tetti ed oggi anche come pietra ornamentale. Per la qualita' del materiale prodotto, moltissimi carichi sono diretti in Valle d'Aosta, la regione autonoma che, continua il tradizione uso di questo particolare sistema di copertura perche' integra perfettamente gli abitanti col paesaggio alpino circostante. BRANZI, centro che un tempo era luogo di ritrovo di pastori e mandriani, che portavano all'alpeggio i loro bovini ed ovini durante la stagione dell'alpeggio, sembra derivare il nome dalla voce emiliana "Branz" "rebbio della forca" (cioe'dente della forca , del forcone, del rastrello), attrezzo questo di uso quotidiano per raccogliere il fieno.>
Fin dai tempi antichi era usanza andare a Branzi da tutta la provincia, sul finir di settembre per comperare il formaggio oggi chiamato "BRANZI"che veniva commerciato in paese dai bergamini provenienti dalle malghe sperdute sui monti. Molto fiorente fu anche l'attivita' estrattiva del ferro, e la sua lavorazione artigianale.  Branzi fu anche un buon mercato per i trafficanti di ferro e per i carbonai, non che per la vendita della cosidetta "piodera" cioe' di pietra di ardesia estratta dalla cava locale.