Home Page di DossenaFrazioni di DossenaCenni Storici di DossenaManifestazioni e Eventi a DossenaNumeri Utili di Dossena
Carattere medio Carattere grande


 
Alberghi, ristoranti, negozi a Dossena Alberghi, Agriturismo, Ristoranti...
Pizzerie, Bed and Breakfast , negozi a Dossena.
Le fotografie in alta risoluzione di Dossena Le Fotografie di Dossena
Archivio Fotografico di Dossena
News Dossena Le News di Dossena
articoli e news di Dossena dai giornali locali
Itinerari trekking escursioni a Dossena Trekking escursioni a Dossena
Reportages montagna, tragitti, itinerari, escursioni sui sentieri di Dossena e dintorni
Libri su Dossena Bibliografia Dossena
Bibliografia realizzata dal Centro Studi Francesco Cleri e dal Centro Storico Culturale Valle Brembana
Le Opere nella Chiesa parrocchiale di Dossena Le Opere nella Chiesa di Dossena
Il Grande Patrominio Artistico, costituito da quadri, paramenti, arredi sacri e da tutto cio' che di bello possiede la Chiesa di Dossena.
Sport a Dossena Attività Sportive a Dossena
Il Calcio e il Tiro a Volo.
Filippo Alcaini Personaggi di Dossena
Filippo Alcaini, un uomo una valle..
La Banda Musicale di Dossena La Banda Musicale
La Banda Musicale di Dossena, composta attualmente da 35 musicanti e 12 allievi che frequentano il corso triennale..
La Mascherata di Dossena
conserva la festosita' dell'antico carnevale contadino che solennizzava la fine di un ciclo stagionale sfavorevole e propiziava magicamente l'arrivo della Primavera.
I Amis de Dosèna
Canti e Musiche della Valle Brembana.
I Alègher di Dossena
Gli Alègher partecipano a manifestazioni musicali.
Itinerario al Monte Vaccareggio Itinerario al Monte Vaccareggio
Il Monte Vaccareggio domina le ampie praterie di Dossena mentre cade dirupato e boscoso a nord sulla selvaggia Valparina.
Itinerario al Monte Gioco Itinerario al Monte Gioco
Il secondo Monte Zucco, dopo quello che sorge sulla destra idrografica del Brembo a Sud/Ovest di San Pellegrino Terme.
Ufficio Postale di Dossena Ufficio Postale
Orari e Servizi disponibili nell'Ufficio PT di Dossena.
San Orsola - Tela gia' attribuita al RUBENS (1594)
Le Opere d'Arte della Chiesa Arcipresbiterale Plebana di Dossena
Il Grande Patrominio Artistico, costituito da quadri, paramenti, arredi sacri e da tutto cio' che di bello possiede la Chiesa di Dossena, viene da Venezia. Si tratta di opere per la maggior parte donate dalle famiglie originarie di Dossena emigrate nella citta' lagunare prima e durante il dominio della Serenissima. In quel periodo circa la meta' degli uomini validi di Dossena si trovavano a Venezia per lavoro, dediti ai traffici e al commercio, e le loro attivita' dovevano essere molto redditizie.
PAOLO VERONESE: decollazione di San Giovanni Battista - 1575
PAOLO VERONESE: decollazione di San Giovanni Battista - 1575 Queste opere sono state, nel tempo, gelosamente costudite dalla popolazione di Dossena e difese anche con le armi, dalla cupidigia di persone forestiere, in particolare durante le calamita' delle guerre ed i tristi periodi di carestie. Al riguardo sotto il porticato esterno della casa arcipresbiterale chiamato "il porticodei morti" e' stata murata una lapide con la seguente epigrafe: <In tempi di dura carestia, al popolo di Dossena qui adunato a suono di campana, venne offerto frumento in cambio dei suoi quadri; ma la forte gente di questa terra a una voce il baratto rifiuto', ed i suoi quadri prescelse e la sua fame>. L'epigrafe ricorda un episodio realmente avvenuto molto tempo fa e che Bortolo Belotti volle rievocare con una sua poesia dialettale <I quater de Dosena>.
POLITTICO di F. RIZZO da S. CROCE (1515)
POLITTICO di F. RIZZO da S. CROCE (1515)
SCHOLA CORPO E SANGUE DI CRISTO E DI SAN GIOVANNI BATTISTA NELLA PARROCCHIA DI SAN GIOVANNI BATTISTA IN DOSSENA
Origini della Confraternita di Dossena
Nei secoli XI e XII, nascono le prime confraternite del nord Italia, molte delle quali, con il culto eucaristico, si sviluppano attorno al SS. Sacramento. Altre confraternite  si sviluppano, attorno a reliquie di Santi; altre ancora furono formate da Vescovi, Arcipreti e Preti per avere il controllo su tali forme associative. Nella Chiesa Battesimale e di Sepoltura Plebes Civitatis  Archipresbiteralis Plebane (Antica Collegiata) di San Giovanni Battista (la chiesa più antica della diocesi di Bergamo) probabilmente ne esisteva una formata dall'Arciprete Pievano e altre come nei primi due casi!
Di certo si sa che nell'anno del Signore 1450 esiste in Parrocchia la: SCHOLA DE SS.CORPO DE MISER J.X JESUS CRISTO NELLA GESIA DE DOSSENA con sede all'altare del Corpus Domini (attualmente dedicato alla Madonna Addolorata). L'allora fondatore scrisse,comandò e ordinò le regole; costituzionali,confessionali e liturgiche.Nell'anno del Signore 1518, vennero riformate le regole,(sicuramente volute anche dall'allora vescovo di Bergamo Pietro Lippomano, che gettò le premesse della riforma tridentina, più volte citato nella storia della Chiesa come eccellente innovatore anche all'interno delle confraternite). Le nuove regole furono, con accentuazioni di finalità spirituali e caritative, all'insegna della pietà e della carità. La sede della Confraternita venne spostata all'altare maggiore.
Nell'anno del Signore 1520 si ha notizie che in parrocchia esiste LA SCHOLA DI  S. JOANNES BAPTISTAE DOCOLLAZO chiamata anche col nome schola  dei fratelli in Venezia con sede all'altare dedicato a San Giovanni Battista (a questa confraternita aderirono molti fedeli anche di altre parrocchie della Valle Brembana  emigrati in Venezia) da ricordare una pietosa regola di questa confraternita, mandare gratuitamente, il sale alla pieve di San Giovanni Battista, per evitare il diffondersi della terribile malattia della pelagra. Queste due confraternite donarono alla Chiesa le pale dell'altare delle loro sedi, la Schola del SS. Sacramento ordinò, e fece eseguire al pittore di Serina Jacopo Negretti in arte Palma il Vecchio il polittico ancora oggi esistente all'altare maggiore(questa è l'opera d'arte più preziosa presente nella chiesa di S.Giovanni Battista in Dossena).
La Schola di San Giovanni Battista, ordinò e fece eseguire a Paolo Calliari in arte.
Il Veronese la pala d'altare, ancora oggi collocata nell'altare dedicato a San Giovanni Battista (la decollazione del Battista).
Verso la metà del secolo XVI in parrocchia esistevano altre confraternite:
LA SCHOLA DELLA PURISSIMA CONCETIONE DI MARIA VERGINE con sede all'altare della Mater Purissima (ora dedicato alla Madonna del Rosario).
LA SCHOLA DEL SANTO NOME DI DIO con sede all'altare di San Rocco, Vitto, Modesto e Crescienza e dal 1868 dedicato anche a San Luigi Gonzaga.
L'OPERA PIA DI MISERICORDIA retta da una reggenza collegiale formata da membri che rappresentano le confraternite, e dal 1598, anche da rappresentanti delle tre reggenze comunali.
Dopo la rivoluzione francese con limiti giuridici imposti dalle autorità civili e religiose, a Dossena rifiorirono molte confraternite, verso la fine del secolo XIX  se ne contano undici più cinque deputazioni con cancellerie e fondo cassa, l'Azione cattolica e la Fabbriceria.
Dal lontano medioevo agli anni 1970 per volontà dei confratelli ed a loro spese furono donati alla parrocchia; benefici, opere d'arte di inestimabile valore, terreni ed edifici, alcuni di questi gestiti dalle confraternite a fini di carità nell'Opera Pia di Misericordia.
By Eugenio Gervasoni...